fbpx

L’ozonizzazione è un metodo di sanificazione basato sull’utilizzo dell’Ozono. Questo nasce come metodo di disinfezione delle acque e si sviluppa più avanti anche per la disinfezione e sanificazione degli ambienti chiusi.

Ma perché proprio l’Ozono?
L’O3, conosciuto col nome di Ozono, è un gas naturale fortemente instabile, di colore bluastro, riconosciuto dal Ministero della Salute come “presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti” perché possiede un’importante potere ossidante che degrada in poco tempo qualsiasi inquinante senza dar luogo a sottoprodotti dannosi per la salute umana. L’alto potere ossidante e la grande instabilità molecolare fanno sì che l’Ozono agisca sui composti organici, rompendo le membrane molecolari di batteri, funghi, protozoi, virus e agenti patogeni con una percentuale di abbattimento di oltre il 99,98%.
Tra le molteplici qualità dell’Ozono vi è anche quella di repellente contro gli insetti e di protezione dalla Legionella pneumophila, batterio responsabile della legionellosi, presente spesso in ambienti umidi come impianti di condizionamento dell’aria, fontane, tubature e piscine mancanti di una manutenzione costante.

Come viene prodotto?


In natura viene prodotto durante i temporali; i fulmini infatti, essendo delle forti scariche elettriche, spezzano il legame delle molecole di O2, liberando atomi singoli di ossigeno che essendo altamente reattivi si legano con le molecole di O2 rimaste, generando Ozono. Tutto questo permette ovviamente una sanificazione naturale dell’atmosfera e caratterizza il tipico odore di pioggia.

Per i processi di sanificazione ambientale, l’Ozono viene invece prodotto artificialmente replicando lo stesso fenomeno che accade in natura tramite dei generatori di Ozono portatili, meglio noti come Ozonizzatori, che producono il gas in loco grazie a delle tensioni elettriche. E’ necessario che l’O3 venga prodotto in loco perché ha un tempo di dimezzamento di 30 minuti, e ciò significa che ogni mezz’ora la sua concentrazione si riduce di metà rispetto alla concentrazione iniziale.

Possiamo quindi concludere che l’utilizzo di Ozono è vincente in ambito di sanificazione ambientale perché sterilizza l’ambiente in totale sicurezza, senza rilasciare quindi residui dannosi, e con tempi di azione estremamente ristretti.